dolci-piemontesi-blanghe

Dolci piemontesi: scopri i 10 più amati e famosi

La cucina piemontese è rinomata per la sua ricchezza e varietà, che si riflettono anche nella vasta gamma di dolci tradizionali che caratterizzano questa regione del nord Italia. Dai biscotti alle torte, dai cioccolatini alle creme spalmabili, i dolci piemontesi sono un tripudio di sapori autentici e genuini che conquistano il palato di chiunque li assaggi.

Dolci piemontesi: le origini della pasticceria e dei grandi classici

La storia dolciaria del Piemonte è un viaggio affascinante attraverso i secoli, un intreccio di passione e dedizione che ha modellato il gusto e l’identità culinaria della regione. 

Nonostante la mancanza di testimonianze precise, possiamo immergerci nei racconti, e talvolta anche nelle leggende, tramandati nel corso del tempo.

Nel Cinquecento, l’arte dolciaria del Piemonte raggiunse livelli di prestigio e raffinatezza senza precedenti, dando vita alla pasticceria artigianale che oggi vanta alcuni tra i migliori maestri pasticceri del Paese. Con il passare del Seicento, i dolci divennero sempre più soffici e leggeri, segnando un cambiamento importante nella gastronomia della regione. Fu proprio durante questo periodo che Camillo Benso Conte di Cavour introdusse lo zucchero, sostituendo il miele e aprendo così le porte alla pasticceria casalinga e all’industria dolciaria.

Nella seconda metà dell’Ottocento e all’inizio del Novecento, la torta acquisì valore anche commerciale, diventando un elemento imprescindibile delle occasioni speciali e delle festività. Originariamente preparate con ingredienti base come farina, burro, uova e zucchero, le torte si arricchirono di altri sapori, tra cui le prelibate nocciole del territorio.

In questo stesso periodo, fecero il loro ingresso sulle tavole piemontesi i famosi baci di dama, la cui invenzione è attribuita a un cuoco di Casa Savoia su richiesta di Vittorio Emanuele II. Questi piccoli dolci, delicati e raffinati, divennero presto un simbolo di eleganza e gusto.

Contemporaneamente, la regione vide la nascita dei marron glacé, grazie alla ricchezza di materie prime presenti nelle valli cuneesi e in Val di Susa. Grazie all’arte confetturiera sviluppata in quei secoli, i frutti del castagno potevano essere conservati tutto l’anno, dando vita a una deliziosa prelibatezza apprezzata in tutta la regione.

Infine, la panna cotta, altro simbolo della dolcezza piemontese, ha una storia avvolta dal mistero e dalla tradizione. Si narra che sia nata agli inizi del ‘900 nelle Langhe, grazie all’ingegno di una signora ungherese che viveva nella regione. 

Nonostante ci siano ancora molte storie da scoprire, ci concentreremo sui 10 dolci più rinomati e amati della regione, che contribuiscono a rendere la pasticceria piemontese un autentico tesoro culinario apprezzato in tutto il mondo.

I 10 dolci piemontesi più celebri

  1. Torta Gianduja: un capolavoro di dolcezza e cremosità, la torta Gianduja è un’icona della pasticceria torinese. Preparata con cioccolato gianduia, crema pasticcera e nocciole, è una vera delizia per gli amanti del cioccolato.
  2. Baci di Dama: piccoli bocconi di bontà, i baci di dama sono due biscotti di pasta frolla uniti da uno strato di cioccolato fondente. Un connubio perfetto tra croccantezza e morbidezza.
  3. Amaretti: dolci e fragranti, gli amaretti piemontesi sono piccoli bocconi di mandorle e zucchero, dal gusto intenso e avvolgente, nati nel XIX secolo nell’entroterra di Savona e del basso Piemonte.
  4. Torta di Nocciole: originaria di Alba, la torta nocciola è una golosissima creazione a base di nocciole, cioccolato fondente e crema pasticcera. Un tripudio di sapori piemontesi.
  5. Nocciolini di Chivasso: questi dolcetti, poco conosciuti ma deliziosi, sono composti da nocciole delle Langhe, zucchero e albume. Nati nel 1950, divennero subito un successo, tanto da essere forniti alla Real Casa di Sua Maestà il Re Vittorio Emanuele III e dei Duchi di Genova.
  6. Krumiri: originari di Casale Monferrato, i krumiri sono biscotti friabili e gustosi, senza l’uso di acqua nell’impasto. La loro forma allungata e zigrinata li rende unici nel loro genere.
  7. Gianduiotti: sovrani del cioccolato piemontese, sono prelibati cioccolatini realizzati con pasta di nocciole delle Langhe e cacao. La loro prima introduzione al pubblico avvenne durante il carnevale del 1865, quando la maschera torinese Gianduja, da cui prendono il nome, li distribuì per le vie della città, facendo conoscere questa nuova delizia.
  8. Margherite di Stresa: sono  biscottini floreali che hanno origine a Stresa. Risalgono al 1857, quando furono creati per celebrare la prima comunione della futura regina Margherita. Caratterizzati da un delizioso aroma di vaniglia e limone, rappresentano un autentico tributo alla dolcezza.
  9. Biscottini di Novara: nati nel XVI secolo nei monasteri della zona, i biscottini di Novara sono considerati tra i migliori biscotti artigianali d’Italia. Composti solo da uova fresche, zucchero e farina, sono straordinariamente leggeri e friabili.
  10. Brutti ma Buoni di Borgomanero: con origini risalenti alla fine dell’Ottocento, questi biscotti dalla forma rustica e dal sapore squisito sono preparati con albume montato, mandorle, zucchero, cannella e vaniglia.

E ancora…

Oltre ai già menzionati, la variegata scena dei dolci piemontesi offre molte altre prelibatezze che meritano di essere esplorate. Tra le numerose specialità, spiccano altri due autentici capolavori della pasticceria locale.

  1. Bicciolani vercellesi: risalenti al Rinascimento, i bicciolani sono biscotti speziati tipici di Vercelli, preparati con cannella, garofano, pepe bianco e coriandolo. 
  2. Canestrelli biellesi: questa variante più golosa dei classici wafer è una specialità di Biella, preparata con cialde croccanti e sottili farcite con cioccolato fondente. 

La tradizione continua con B.Langhe

I dolci piemontesi sono un vero e proprio patrimonio gastronomico: che tu sia un amante del cioccolato, delle nocciole o della frolla, c’è sempre un dolce piemontese pronto a conquistare il tuo cuore e il tuo palato!

Se desideri assaporare l’autenticità dei dolci piemontesi, B.Langhe ti offre una selezione esclusiva di prelibatezze artigianali. Dai classici baci di dama alle torte di nocciola, ogni dolce porta con sé il gusto unico e inconfondibile delle Langhe. Tra i prodotti offerti non possono mancare i deliziosi tartufi dolci, le irresistibili creme spalmabili e una vasta gamma di biscotti artigianali, tra cui brutti ma buoni e paste di meliga

Ogni prodotto è realizzato con cura e con ingredienti di alta qualità, per regalare un’esperienza gustativa indimenticabile.

 



Resta aggiornato sui nostri prodotti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere informato su novità, eventi e promozioni